Nilde: la prima donna presidente della Camera

2 Luglio 2020 Off di voyager

Trentuno anni fa, l’elezione della Prima donna come presidente della Camera dei Deputati: si trattava della deputata del partito Comunista Nilde Iotti.

Nel contesto nel quale viviamo oggi.
Periodo in cui tutto equivale al contrario di tutto, crediamo sia necessario avere delle ancore di salvezza.
Dei punti fermi nella storia alla quale aggrapparsi.

Lungi da voler divinizzare (se mai credessimo in un dio) nessun essere umano, tutti moriamo con delle azioni positive e negative lasciate alle nostre spalle.


Vogliamo ricordarvi la compagna Nilde Iotti, partendo dall’evento per la quale e’ piu’ ricordata.
Ovvero la nomina a Presidente della Camera dei Deputati.

Prima donna Presidente della Camera dei Deputati nella storia della Repubblica Italiana.

Fu nominata Presidente della Camera nel giugno del 1979 e ci rimarrà fino al 1992, difendendo sempre la sua autonomia e la sua imparzialità.

Ma soprattutto strenua sostenitrice della Repubblica parlamentare.

Dove il parlamento deve essere sempre al centro. Sempre il cuore pulsante della Repubblica.

Non come negli ultimi 30 anni, dove tutti parlamentari compresi , figli di un berlusconismo irresponsabile, spingono sempre di più verso una messa all’angolo del parlamento in favore del Governo di turno.

Abbiamo sentito di tutto in questi anni:

  • soppressione del Senato (ci e’ costato pure un referendum fatto male e che sarebbe finito peggio, se non fosse stato per gli italiani…)
  • riduzione del numero dei parlamentari (come se il vero problema delle casse pubbliche,
    fosse davvero il singolo stipendio di un centinaio di parlamentari in più e non tutto l’indotto di sprechi intorno a partire dalle pensioni dei parlamentari,
    agli indegni vitalizi per finire in concessioni, appalti, prestiti, fondi perduti concentrati solamente intorno ai satelliti di una classe dirigente ormai orwelliana)
    A chi ci dice a tal proposito che da qualche parte bisogna cominciare a risparmiare, diciamo:
    DOBBIAMO FARLO , COMINCIANDO PROPRIO DALLA DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA?!
  • vincolo di mandato (dio , si sempre quello di prima , quello in cui qualcuno crede e qualcuno no , ce ne scampi,
    il fascismo lo abbiamo gia’ visto, e per evitare di rivederlo in qualsiasi salsa noi faremmo di tutto).

Ed e’ cosi che vogliamo salutarvi ricordando Nilde come una delle staffette partigiane che aiutarono l’Italia a sconfiggere il fascismo.

di VOYAGER