CHE COS’È VERAMENTE LA DEMOCRAZIA?

30 Maggio 2020 Off di Acciaio

Autore: Acciaio

La definizione etimologica di democrazia è “governo del popolo”, la sovranità è quindi esercitata dal popolo attraverso strumenti di consultazione popolare.

La democrazia così come spiegata dalla definizione ufficiale è una cosa bellissima: “governo del popolo”. Ma in realtà purtroppo le cose cambiano un po’.

Prendendo spunto dal libro: “Stato e rivoluzione” di Lenin, possiamo notare alcune cose estremamente interessanti.

Secondo Lenin, la democrazia è sempre compressa nell’ambito dello sfruttamento capitalista, e il potere rimane in fin dei conti nelle mani di pochi potenti.

Questi pochi potenti hanno il potere di indirizzare l’opinione pubblica poiché sono proprietari della maggioranza dei mezzi di comunicazione (concetto affermato nel “Primo Congresso dell’Internazionale comunista-Tesi e rapporto sulla democrazia borghese e sulla dittatura del proletariato”).

Sempre in “Stato e rivoluzione”, Lenin aggiunge che i lavoratori sono tagliati fuori dalla vita politica e sociale perché sono soffocati dal bisogno e dalla miseria: LA LORO PRIORITÀ È LAVORARE PER SOPRAVVIVERE!

Il vero potere decisionale quindi è in mano ai capitalisti!

Famosa è la citazione di Lenin: la democrazia è la dittatura della borghesia.

QUALE È QUINDI IL VERO “GOVERNO DEL POPOLO”?

Secondo noi di Lavoro e libertà il popolo governerà realmente quando sarà abolita la proprietà privata dei grandi mezzi di produzione.

Senza gli interessi capitalistici, i mezzi di informazione saranno realmente liberi e la gente potrà esprimere le proprie idee attraverso gli unici e veri strumento di democrazia reale: I SOVIET!

Il Soviet è un’assemblea finalizzata alla gestione democratica e livellata del potere economico-politico da parte della classe lavoratrice.

In un successivo articolo spiegherò nello specifico cosa sono i soviet.

W I LAVORATORI!