L’ESERCITO INDUSTRIALE DI RISERVA

25 Maggio 2020 Off di Acciaio

Autore: Acciaio

In un mio precedente articolo accennai al fenomeno dell’esercito industriale di riserva (https://www.lavoroeliberta.it/2020/04/21/disoccupazione-ecco-perche-non-scomparira-mai-nel-sistema-capitalista/); quest’oggi proverò a spiegarlo brevemente.

Seguendo questo sito, oramai saprete benissimo 2 cose:

  1. Il lavoro lo detiene il lavoratore; il padrone possiede i mezzi di produzione e “offre” il posto di lavoro.
  2. Nella società capitalista il lavoro viene considerato al pari di una merce.

Che caratteristica ha una merce?

Più una merce è quantitativamente carente, più la si paga; più la merce è presente in maniera massiccia, meno la si paga.

Se fossimo tutti occupati i nostri stipendi sarebbero altissimi; con una disoccupazione alle stelle succede l’esatto opposto.

L’esercito industriale di riserva è in sostanza la massa di disoccupati che viene utilizzata dal sistema capitalista per abbassare i salari dei lavoratori.

Il lavoratore, pur di lavorare, accetta di perdere diritti poiché sa benissimo che ci sono molti disoccupati che farebbero il suo stesso lavoro per meno.

La disoccupazione non scomparirà mai nel sistema capitalista proprio per questo motivo.

Qualsiasi proposta economica che i partiti capitalisti vi offrono è fuffa, l’unica soluzione per abbattere definitivamente la disoccupazione è il socialismo.

W I LAVORATORI!

Fonte dei concetti: “Il capitale” di Karl Marx